UFFICI STAMPA E PUBBLICHE RELAZIONI NELL’ARTE / Chi sono e di cosa si occupano / ArteCONCAS

UFFICI STAMPA E PUBBLICHE RELAZIONI NELL’ARTE

Chi sono e di cosa si occupano…

Uffici stampa e pubbliche relazioni nel mondo dell’arte. Che cosa sono, cosa fanno e perché sono così importanti. 

C’è chi ha fatto della comunicazione una vera e propria arte. 

Per questo motivo ci sono professionalità che si occupano esclusivamente di comunicare e divulgare l’arte, per dare massima risonanza ad eventi, mostre e iniziative. 

Scopriamo chi sono. 

Il sistema dell’arte è formato da vari settori, da vari protagonisti. 

Per questo è fondamentale divulgare le notizie artistiche, di eventi, mostre, o iniziative al maggior numero di persone. 

E come in altri settori, anche in quello dell’arte si sente parlare sempre di più spesso di uffici stampa e di pubbliche relazioni. 

La differenza tra i due è sottile ma netta. 

Si occupano di due concetti legati alla comunicazione differenti, e soprattutto con obiettivi e target di riferimento diversi.

Facciamo quindi un po’ di chiarezza delle differenze che ci sono tra pubbliche relazioni e uffici stampa. 

Per uffici stampa si intendono professionisti o società private che offrono dei servizi rivolti a gallerie, artisti o collezionisti o istituzioni di diffondere una notizia agli organi di stampa, ossia di curare quei rapporti con i giornalisti che vengono individuati secondo pertinenza e attinenza all’argomento trattato e vengono informati sistematicamente e invitati in occasione appunto degli eventi promossi. 

Questo permette la diffusione delle notizie a mezzo stampa, arrivando così a un grandissimo numero di persone, siano esse tramite la radio, la televisione oppure la stampa cartacea, e oggi ovviamente anche l’online. 

Gli uffici stampa predispongono tutto il materiale denominato presskit, ossia una cartella che contiene tutte le informazioni cruciali per la redazione da parte dei giornalisti degli articoli. 

Contengono al loro interno un documento di testo che racchiude la notizia, del materiale fotografico e delle notizie aggiuntive o delle biografie sull’artista o sull’ente organizzatore. 

Inoltre, gli uffici stampa si occupano in seconda battuta di creare la rassegna stampa, ossia di raccogliere e analizzare tutte le pubblicazioni avvenute con successo dopo l’evento. 

Gli uffici stampa hanno un rapporto diretto con le testate giornalistiche e i giornalisti, rapporti cresciuti e curati negli anni, affinché si possa dare la giusta notizia e avere quindi maggiori possibilità di essere pubblicati gratuitamente. 

Sottolineo gratuitamente perché gli uffici stampa lavorano esclusivamente sulla notizia e non si tratta quindi di pubbliredazionali, ossia di contenuti pagati dal cliente per la sua pubblicazione, in quanto quella specifica campagna viene redatta dal settore marketing e comunicazione con scopi diversi o comunque non attinenti alle attività dell’ufficio stampa. 

Invece le pubbliche relazioni sono quelle attività realizzate da professionisti o società del settore volte a implementare quella rete di contatti strategici per lo sviluppo del business del proprio cliente. 

Cosa significa? Che invitano le persone agli eventi, si assicurano di raggiungere quelle persone chiave e far sì di creare delle relazioni funzionali al business del proprio committente.

Un rapporto quindi basato interamente sulle relazioni e sulla fiducia reciproca nell’interesse e nella partecipazione per gli eventi, mostre e quant’altro, creando così un vero e proprio incontro tra i propri clienti e gli stakeholder che sono interessati alle attività del cliente. 

Spesso queste due figure possono essere racchiuse anche all’interno di una sola società: lavorano insieme alla committenza per il successo di un evento, di una mostra o di una presentazione.

Operano in concomitanza anche con i social network per arrivare al massimo risultato congiunto delle varie attività  promozionali, di comunicazione e di informazione,andando a ricercare tutte quelle occasioni di storytelling o di pubblicazione dei contenuti, di interviste, o ancora di visibilità pubblica per il committente, creando anche una naturale selezione e scala di priorità dei contenuti e quindi scegliendo dove, quando e come uscire. 

Tutto questo diventa un mix che determina o meno il successo di un evento e ancora crea il cosiddetto passaparola e la garanzia per eventi e soprattutto l’affluenza del grande pubblico in occasione delle inaugurazioni o delle mostre, oggi parte fondamentale del successo o meno di un evento, tanto che sono sempre più numerose le grandi istituzioni o piccole che dedicano gran parte del loro budget, fino a un terzo, per la promozione e la divulgazione dei propri eventi.

Le attività sui social network ormai ne fanno parte integrante e sono una grande occasione per comunicare a una platea internazionale e grandissima la propria arte.

Oggi è sempre di più frequente che grandi artisti, curatori o direttori di grandi gallerie abbiano il loro ufficio stampa di pubbliche relazioni. 

Questo perché hanno bisogno e necessità di gestire la grande mole e la richiesta o ancora strategicamente di individuare gli stakeholder e i partner con cui collaborare.

Ovviamente questo comporta un investimento da parte di queste figure,

tuttavia per una piccola galleria o per un artista emergente è altresì importante conoscere bene come funzionano per poter così in qualche modo iniziare ad avvicinarsi alla tematica e istituire un piccolo ufficio stampa interno e creare relazioni e contatti con giornalisti e la stampa, e creare così nuove occasioni di validazione e diffusione dei propri eventi. 

Oggi anche in Italia esistono diverse professionalità e società private che si occupano attivamente e quotidianamente del settore artistico.

Come ben sappiamo, l’arte è un mondo complesso ha bisogno di canoni, matrici di comunicazione precise ma soprattutto realizzate da persone competenti. 

Possiamo citare alcuni importanti uffici stampa e di pubbliche relazioni in Italia: troviamo l’ufficio stampa PCM di Paola Caterina Manfredi, che cura la comunicazione per la fiera d’arte Artissima o ancora per la galleria d’arte Gagosian o la casa d’aste Artcurial.

O ancora Lara Facco, ufficio stampa delle fiere d’arte Miart e Wopart, della Fondazione Nicola Trussardi, della Gamec di Bergamo o ancora per la casa d’aste Phillips per la sua sede italiana e per la Fondazione Carriero.

A livello internazionale troviamo Satom Promoting Creativity, che cura la comunicazione e gli uffici stampa per grandissime gallerie e grandissime

fiere della portata di Art Basel, mentre per le pubbliche relazioni, prestato all’arte, Paride Vitale che sta creando gli eventi più importanti e più divertenti nello scenario artistico dell’ultimo periodo, seguendo Cattelan, Seletti e tante altre attività legate al settore del design e dell’arte.

Quindi abbiamo capito che oggi comunicare e farlo tramite stampa ed eventi è fondamentale. 

E tu, sei pronto a scegliere con chi comunicare?

#pr #ufficiostampa #arteconcas #andreaconcas #sutton #larafacco #larafaccopress #paolamanfredi #pcmstudio

#arteconcas #andreaconcas #professioneartista

Guarda il video su YouTube:

#ARTECONCAS / PODCAST

Scopri gli altri segreti dell'Arte...