LA BANANA DI CATTELAN / ArteConcas / Andrea Concas

#ArteConcas #MaurizioCattelan #CattelanBanana

Era passato solo qualche mese da quando i ladri avevano rubato il suo celebre water d’oro, peraltro non ancora ritrovato, eppure Maurizio Cattelan non ci ha messo troppo per tornare alla ribalta

Lo ha fatto con una banana appiccicata al muro dello stand della Galleria Perrotin nell’ultima edizione di Art Basel Miami

Arte oppure no per chi l’ha criticata, c’è tanto di cui parlare

Vediamo perché…

Prendi una banana matura (che ricorda la copertina dell’album del gruppo rock Velvet Underground & Nico disegnata da Warhol nel 1967)

Utilizza lo scotch americano grigio metallico (magari già utilizzato nell’opera “A Perfect Day 1999” dove il gallerista Massimo De Carlo era stato letteralmente attaccato al muro)

Stabilisci una cifra alta ma non troppo, diciamo tra i 100 e i 150 mila dollari

Esponila in una fiera d’arte, tra le più importanti, magari ad Art Basel Miami

E mentre i collezionisti la comprano, lascia che il pubblico faccia il resto, come ad esempio MANGIARSELA

Si tratta di COMEDIAN, titolo dell’ultima opera d’arte presentata in tre edizioni più due prove d’artista da Maurizio Cattelan, che di certo non è andato in pensione, anzi, ne infila una dopo l’altra!

Tutto si è svolto a Miami, nella settimana di apertura della fiera Art Basel, dove in occasione della preview dell’evento le prime due edizioni sono state vendute a due collezionisti francesi per ben 120 mila dollari e la terza, beh nonostante fosse, stando a quanto dichiarato, destinata ad un museo, è invece finita tra le fauci dell’artista David Datuna, che l’ha mangiata in pochi istanti davanti al pubblico della fiera rimasto scioccato ma con gli smartphone pronti a riprendere la scena epica.

Emmanuel Perrotin in apertura della fiera, quando la banana aveva già catturato l’attenzione mediatica aveva dichiarato: “Le banane sono un simbolo del commercio globale, un doppio senso, e sono un classico dispositivo per l’umorismo“.

E qui di globale c’è stata solo la condivisione, perché le foto del celebre frutto appeso con lo scotch e poi divorato ha mandato in tilt i social network.

Solo dopo l’episodio, proprio Cattelan ha affermato:

“Non m’importa nulla che sia stata mangiata, perché ciò che conta è solo l’idea”

Ed è proprio qui il punto.

Perché Cattelan, Perrotin e anche i collezionisti francesi che hanno acquisito l’opera sono consapevoli della deperibilità per natura dell’opera stessa ma non dell’IDEA ARTISTICA che ne è la base e proprio per questo sono tutelati da due strumenti:

Il primo e importantissimo è il Certificato di Autenticità, rilasciato dall’artista e riconosciuto dal mercato per rendere trasferibile un’opera d’arte immateriale

Il secondo invece è un vero e proprio Libretto d’istruzioni, a cura di Cattelan, con tanto di riproduzione fotografica dell’intero processo creativo, dove illustra come realizzare a casa l’opera, indicando il tipo e la dimensione del nastro adesivo, l’altezza da terra e la colla da usare

Beh a questo punto, che non si dica che Maurizio Cattelan non ha più idee!

E tu, cosa ne pensi di quest’opera?

Andrea Concas / ArteConcas/ Il mondo dell’arte che nessuno ti ha mai raccontato

Guarda il video su YouTube:

#ARTECONCAS / PODCAST

Scopri gli altri segreti dell'Arte...

CHE COS’E’ UN’OPERA D’ARTE? Scopri le definizioni / ArteCONCAS / Andrea Concas

Che cos’è un’opera d’arte? Scopriamolo insieme. Definire un’opera d’arte è complicato, in tanti ci hanno provato. Scopriamo quali sono le definizioni più importanti.

#ARTECONCASNEWS 10 Marzo 2020 | Andrea CONCAS | ArteCONCAS

#ArteConcasNEWS 10 Marzo 2020  3 notizie Flash per rimanere sempre aggiornati sul Sistema e Mondo dell’Arte! ⚡L’AGENDA DIGITALE PER CONTRASTARE IL BLOCCO...

PIPPA BACCA | ArteDonna | Andrea CONCAS | ArteCONCAS

Oltre dieci anni fa una “sposa in viaggio” ci ha lasciati. L’8 marzo 2008 Pippa Bacca, artista di grande talento, è partita da Milano in autostop vestita da sposa per una performance dal titolo “Brides on Tour” la cui meta era Gerusalemme.

MARCO REA – DEBRAND ARTIST / Vita da gallerista / ArteConcas

MARCO REA - DEBRAND ARTIST  VitaDaGallerista #VitaDaGallerista Essere galleristi significa vivere ogni giorno a contatto con artisti di talento… Tra questi c’è sicuramente Marco Réa,...