IL SUCCESSO NEL MONDO DELL’ARTE / L’algoritmo per una solida carriera / Andrea Concas /ArteConcas

IL SUCCESSO NEL MONDO DELL’ARTE

L’algoritmo per una solida carriera

E se vi dicessi che il successo di un artista giovane o emergente è determinato sostanzialmente dalle sue prime cinque mostre? 

Niente di sconvolgente, o forse sì. 

Un importante studio pubblicato dalla rivista internazionale “Science” ha dimostrato e svelato i segreti dell’algoritmo di successo di un artista. 

Se esiste o meno una formula segreta per determinare il successo di un artista, questo onestamente io non lo so, probabilmente no, ma tuttavia un gruppo di studiosi ha provato a trovare delle risposte a queste domande analizzando le statistiche che stanno dietro alla vita di un artista e al suo percorso di carriera e di successo. 

I dati analizzati hanno coinvolto oltre 16.000 gallerie, 7.000 e passa musei, 1.000 quote vendite presso le case d’asta, 143 paesi e oltre 36 anni di raccolta dati. 

Gli studiosi hanno ricostruito e analizzato la carriera di oltre mezzo milione di artisti attivi tra il 1980 e il 2016, scoprendo che coloro che hanno realizzato le loro prime cinque esposizioni e mostre in musei o importanti gallerie, hanno avuto poi la vita più semplice, avendo un percorso e un’ascesa ben più veloce e più grande rispetto agli altri colleghi, riscuotendo così una maggiore valutazione in asta e minori difficoltà nel loro percorso e ascesa verso il successo. 

In realtà questo concetto potrebbe sembrare detto così abbastanza banale o comunque scontato, e in qualche modo perfettamente concepito e capito da tutti i collezionisti. 

Tuttavia, per un artista emergente, questa informazione, questo concetto di base non è così chiaro e così forte nella sua mente, ma bensì vi è l’ansia di pubblicare, di uscire, di fare le mostre senza tenere in considerazione alcuni fattori così importanti per la loro carriera futura. 

Ma andiamo avanti, lo studio ha rivelato anche delle discrepanze geografiche, ossia ha dimostrato come gli artisti che si trovano in paesi con grande fermento culturale e artistico hanno più possibilità di iniziare e terminare la loro carriera con successo rispetto a quelli che invece nascono o decidono di rimanere in alcune nazioni o città con un basso livello istituzionale e culturale a supportarli.

Gli studiosi e gli scienziati hanno dichiarato al “Wall Street Journal” il fatto che, pur essendo a conoscenza che esiste una sorta di rete di fiducia nel mondo dell’arte, allo stesso modo esiste un gruppo di persone considerevolmente più piccolo che invece controlla e decide le sorti del mercato. 

A confermare questo sono i dati che vedono protagonisti in questa stretta cerchia di persone potenti nel mondo dell’arte istituzioni come il MoMA, la Pace Gallery, la Gagosian Gallery, il Guggenheim, la Tate e il Pompidou di Parigi. 

Questo piccolo gruppo comanda le regole del gioco, comanda il mercato e può determinare il successo o meno di un artista emergente. 

Gli studi dimostrano anche che gli artisti che hanno esposto in realtà meno importanti nella fase iniziale della loro carriera, solo il 14% rimane poi attivo sulla scena artistica per dieci anni successivi dal suo esordio. 

E invece gli altri 4.000 artisti che sono stati analizzati, il cui percorso è iniziato presso sedi prestigiose, il 59% mantiene quello status per tutta la durata della sua carriera e ovviamente anche post mortem. 

Questo studio può sicuramente sconvolgere e destabilizzare un artista emergente, ma in realtà deve porre l’attenzione sul fatto che non basta concentrarsi esclusivamente sulla propria arte, o sulla produzione, o sul singolo fattore della propria carriera. 

All’inizio sarà complicato, dovrà occuparsi di tantissimi aspetti, ma questo studio dimostra come questi aspetti possano condizionare il suo percorso futuro, la sua professione d’artista. 

E tu, vuoi avere successo nel mondo dell’arte? 

#arteconcas #carrieradartista #artmarket #andreaconcas

Guarda il video su YouTube:

#ARTECONCAS / PODCAST

Scopri gli altri segreti dell'Arte...