IL PORTFOLIO PER L’ARTISTA / Le tre tipologie per promuoverti / ArteCONCAS / Andrea Concas

IL PORTFOLIO PER L’ARTISTA

Le tre tipologie per promuovere la tua arte…

Il portfolio per l’artista, uno strumento fondamentale per la promozione della tua arte.

Sei sicuro di averlo in regola?

Presentare con confusione il proprio lavoro a collezionisti, gallerie, musei e istituzioni è un rischio che corrono tutti gli artisti. Per evitare questo rischio esiste uno strumento fondamentale, il portfolio. Questo ha delle regole e deve essere redatto con una strategia ben precisa, ma soprattutto deve essere chiaro e ordinato. Scopriamo che cos’è e perché è così importante.

Per portfolio si intende un documento digitale o cartaceo che racchiude le immagini ad alta risoluzione delle vostre opere, selezionate accuratamente e impaginate con ordine e rigore. Uno strumento fondamentale per poter raccontare la vostra arte, il vostro percorso e farlo attraverso le vostre opere. Una comunicazione quindi importante e forte, che se realizzata male, con approssimazione o con un impaginato scadente o con immagini non ad alta risoluzione, potrebbe dare di voi un’immagine e una presentazione non corretta, facendovi perdere delle occasioni o addirittura fuorviando il vostro interlocutore verso una lettura diversa dalla realtà.

Vediamo ora 3 tipologie su come poter redigere il vostro portfolio.

La prima è una raccolta di immagini strutturata, corredata da titolo, data, dimensioni e tecnica utilizzata. Mediamente organizzata per anno di produzione, questa tipologia di portfolio ben si adatta a chi ha una carriera lineare e consolidata, nella quale l’evoluzione è constante e ci permette di avere un percorso cronologico pulito e coerente.

La seconda tipologia invece prevede la raccolta di immagini suddivise per tematiche (ritratti, paesaggi, soggetti particolari o astratti), o ancora per la tecnica utilizzata (pittura, scultura, serigrafia), ovviamente corredate di tutte le informazioni (anno di realizzazione, tecnica e quant’altro). Questa soluzione è l’ideale per gli artisti che hanno una grande produzione, soprattutto se non è coerente tra le varie tecniche e argomenti trattati. La suddivisione per tematiche ci permette di agevolare una lettura e di poter contestualizzare l’informazione nel giusto paragrafo e nel giusto argomento.

Il terzo modello è quello dedicato ai fotografi, è una considerazione e una valutazione completamente a parte. Il portfolio fotografico deve essere curato nei minimi dettagli, soprattutto perché la fotografia è basata sulla stampa e quindi la sua stessa produzione, la coerenza dei colori e l’attenzione all’impaginazione deve essere cruciale e fondamentale. Più degli altri, quello fotografico è un racconto e deve essere ordinato e lineare.

Ovviamente ogni portfolio deve essere aggiornato. Sarebbe l’ideale farlo ogni qual volta ci sia l’opportunità o la necessità. Tenerlo aggiornato significa poter raccontare e far vedere la propria arte e poterlo così declinare anche secondo il nostro interlocutore o secondo occasione. Quindi il portfolio è un documento che muta nel tempo e lo fa anche in maniera strategica in base alle varie occasioni: se è un museo, se è un concorso, se è un premio, se è un collezionista, e deve essere accompagnato da una breve bio o statement, per avere il quadro completo del vostro percorso, e ovviamente dal sito internet e dai dati di contatto e di riferimento. 

Quando impaginate il vostro portfolio cercate di tenere una pulizia delle immagini e della grafica. Cosa significa: che dovete cercare di mantenere lo stesso formato del testo, dei titoli, delle descrizioni uguale per tutte le opere, delle stesse dimensioni e dello stesso carattere, cercando di fare un lavoro che abbia una gradevolezza estetica, una buona fruibilità e soprattutto sia facile da leggere per il vostro interlocutore.

Non sottovalutate l’importanza del portfolio, è quel documento che potrebbe addirittura essere il vostro biglietto da visita e determinare l’incontro o meno con un interlocutore a cui tenete tanto parlare. Per questo deve essere ordinato, pulito e puntuale, perché in qualche modo vi sta rappresentando.

E tu, hai aggiornato il tuo portfolio?

#portfolio #promozione #artportfolio

Guarda il video su YouTube:

#ARTECONCAS / PODCAST

Scopri gli altri segreti dell'Arte...

DUE CHIACCHIERE CON MATTEO MAFFUCCI AL MIART 2019 – ArteConcasTALKS LIVE con il collezionista / ArteConcas / Andrea Concas

Al Miart 2019 con il collezionista Matteo Maffucci Al Miart 2019 con il collezionista Matteo Maffucci Nei giorni della fiera d'arte milanese, ho...

L’ Artista può rilasciare il certificato di autenticità?/ ArteConcas Risponde

Lavorare su una sola tematica penalizza l'artista? Chiedilo ad Andrea Concas...Fammi una domanda sul mondo dell'arte nelle Instagram Stories

LE FIERE D’ARTE – Art Basel – Frieze Art Fair – TEFAF / Andrea Concas / ArteConcas

Le fiere d’arte sono diventate ormai un’occasione imperdibile per collezionisti, per gallerie e addirittura per musei, per scoprire quali sono i trend del mercato e anche i trend artistici.

CONOSCI I TUOI DIRITTI D’ARTISTA? / Il caso Anish Kapoor contro la NRA / ArteCONCAS / Andrea Concas

CONOSCI I TUOI DIRITTI D'ARTISTA? Il caso Anish Kapoor contro la NRA Quando l’arte viene associata a una tematica che non rappresenta l’artista....