IL CATALOGO RAGIONATO / Un nuovo modo di raccontare l’arte / Arte&Innovazione / Andrea Concas

IL CATALOGO RAGIONATO

Uno strumento fondamentale

Ricostruire il lavoro di un artista, delle sue opere in modo puntuale, organico e dettagliato non è di certo un’impresa facile. 

Per questo, quando lo si fa, nascono i cataloghi ragionati. 

Scopriamo perché sono così importanti per i collezionisti, i galleristi, i musei e le istituzioni. 

La pubblicazione del catalogo ragionato per un artista è un momento cruciale della sua carriera, ma non solo per lui, anche per tutto l’ecosistema di collezionisti, musei, galleristi e tutti gli operatori che in qualche modo avranno a che fare con le opere dell’artista, sia esso vivente, ma mediamente viene fatto dopo la sua morte, il catalogo ragionato rappresenta una grande opportunità per fare chiarezza sulle opere riconosciute a quell’artista, autentiche e validate quindi anche dall’archivio. 

Da anni ormai viene utilizzato il termine “ragionato”, in quanto il catalogo è frutto di precisi e puntuali studi sull’operato dell’artista con ricerche storiche effettuate da storici, da archivi, da curatori che ricostruiscono la vita delle opere, riconoscendo quindi l’autenticità delle stesse e in qualche modo validandone il percorso e la loro storia. 

Esso può far riferimento all’intera produzione dell’artista, quindi a tutta la sua vita e a tutte le sue opere oppure solo a un determinato periodo o a una tecnica precisa utilizzata dall’artista in un determinato tempo. 

Il catalogo ragionato è un insieme di indicazioni, di informazioni legate alla singola opera che racchiudono le mostre, sulla provenienza e storia, la bibliografia e infine la letteratura critica di ogni singola opera, dando vita così alle singole schede dell’opera, che vengono a loro volta numerate e poi associate all’archivio dell’artista, volto così a supportare l’autenticità delle opere stesse, e a loro volta vengono esaminate dal comitato scientifico dell’archivio. 

I cataloghi ragionati diventano quindi un pilastro del mondo dell’arte, del mercato dell’arte, tanto che alcuni di essi possono costare fino a 20 mila euro, una cifra incredibile, ma che dimostra il lavoro che c’è dietro e soprattutto l’utilizzo che ne viene fatto. 

Uno degli esempi più eclatanti è il catalogo Zervos, oltre 33 volumi dedicati alle opere e alla vita di Picasso in cui vengono racchiuse oltre 20mila immagini e sanciscono il rapporto di oltre 40 anni con il suo biografo Christian Zervos. 

Una cifra che potrebbe apparire del tutto spropositata per dei libri, ma in realtà se l’associamo al valore di un’opera di Picasso che supera serenamente il milione di euro, che cosa vuoi che siano 20mila euro.

Ovviamente questa procedura vale per le opere più importanti, in quanto il catalogo ragionato diventa uno strumento utile e fondamentale in fase di due diligence, ossia di controllo delle informazioni e del corredo. 

Un’opera di un artista noto e affermato è fondamentale che sia presente e pubblicata in un suo catalogo ragionato e diventa la base per qualsiasi trattativa di compravendita. 

Tutto questo a favore della trasparenza e della verifica dell’autenticità dell’opera stessa, tanto che gli stessi artisti, o le fondazioni, o le istituzioni che sono incaricate di creare il catalogo ragionato, diffondono le informazioni in sede di stesura, cercando di reperire tramite le opere già immesse nel mercato e quindi presenti in collezioni pubbliche o private, tutte le informazioni necessarie alla stesura del nuovo catalogo e lo fanno dandone comunicazione nei loro siti web, o su riviste di settore, o ancora in convegni e incontri dedicati. 

Sottovalutare l’importanza del catalogo ragionato per un collezionista è un grandissimo errore perché potrebbe precludere la valenza della propria collezione o dell’opera acquistata.

Quindi se avete delle opere non ancora archiviate o non ancora autenticate da parte di archivi e fondazioni, questo è il momento giusto per far parte di un catalogo ragionato. 

#arteconcas #catalogoragionato #ChristianZervos #andreaconcas

Guarda il video su YouTube:

#ARTECONCAS / PODCAST

Scopri gli altri segreti dell'Arte...

GIUSEPPE CALABI CBM & Partners – ArteConcas TALKS intervista con l’avvocato | ArteCONCAS

#GiuseppeCalabi #ArteConcasTALKS #ArtLaw Oggi vi porto a fare due chiacchiere con Giuseppe Calabi, Senior Partner dello studio legale CBM & Partners! Avvocato...

Museo MAN Provincia di Nuoro | Andrea CONCAS

L'#ArteRiparte, e con essa anche gli #ArteConcasTALKS! Per la prima puntata sono andato a trovare Luigi Fassi, direttore del Man di Nuoro

ProfessioneARTE On Air | Intervista per Radio Number One | ArteConcas

Ho avuto il piacere di essere intervistato da Liliana Russo di Radio Number One per il format #Tuttolibri Due chiacchiere sul mio...

GOOGLE ARTS & CULTURE/ Viaggio virtuale nell’arte / Arte Concas / Andrea Concas

GOOGLE ARTS & CULTURE Viaggio virtuale nell'arte Google Arts & Culture è la raccolta online per immagini di Google che permette agli utenti...